Analisi Mercato #NFT : 2021 confronto Q1 con Q2

E’ stato rilasciato il NON-FUNGIBLE TOKENS QUARTERLY REPORT Q2 2021 (www.nonfungible.com), report che attendevo con ansia per fare un confronto con il precedente trimestre in considerazione anche del periodo di montagne russe che lo spazio NFT ha attraversato in questo primo semestre.

DISCLAIMER: Tutti i testi sono tratti dal Report in questione, il mio lavoro si è limitato nel mettere a confronto i grafici Q2 con Q1

PERFOMANCE Q2 vs Q1

Il secondo trimestre del 2021 è stato un altro record per il settore NFT.

Nel trimestre precedente il volume totale scambiato ha superato i 500 milioni, in questo trimestre è stata superata la soglia dei 700 milioni.

Durante questo trimestre c’è stato anche un nuovo record nel numero di wallet attivi (> 175.000) con il numero di buyers e sellers ancora in aumento.

Notiamo un segnale molto positivo: il numero di buyers (+38%) sta aumentando più rapidamente del numero di sellers (+25%) , il che significa che gli NFT stanno attirando più interesse di quanto ne stiano perdendo

QUANTI UTENTI?

Nonostante l’elevata volatilità del numero di portafogli attivi (legata quasi sicuramente all’effetto dell’interesse mediatico e dei vari progetti), osserviamo una forma di stabilizzazione di circa 30.000 wallet attivi a settimana alla fine del secondo trimestre.

Allo stesso tempo, il volume di buyers e sellers è cresciuto in modo relativamente costante, raggiungendo livelli simbolici di 15.000 buyers a settimana a fronte di quasi 10.000 sellers a settimana.

QUANTI DOLLARI SONO STATI TRADATI?

La crescita osservata nel primo trimestre del 2021 è stata nulla rispetto ai volumi scambiati nel secondo trimestre.

Tra la fine di aprile e la fine di maggio, il volume scambiato settimanale è passato da 50 milioni di dollari a quasi 200 milioni di dollari, con un aumento del 300%.

Infine, nonostante un calo del volume di quasi il 60% alla fine di maggio, il volume sta riprendendo a salire dopo aver toccato il fondo a $ 27 milioni di USD / settimana all’inizio di giugno.

QUANTO SONO “FEDELI” GLI UTENTI NFT?

Questo esclusivo indicatore creato da NonFungible.com dà un punteggio a qualsiasi progetto NFT, a seconda della ricorrenza delle interazioni dei loro utenti. In poche parole, se gli utenti visitano un progetto solo una volta ogni 6 mesi, il Retention Rate sarà basso, al contrario, se tutti gli utenti accedono ogni giorno per giocare, il Retention Rate  sarà del 100%.

Questa metrica dovrebbe essere vista come un segno della lealtà di una comunità verso un progetto o un segmento.

Rispetto al primo trimestre del 2021, la maggior parte dei segmenti ha un Retention Rate  inferiore (Utility -1%, Arte -1,1%, Sport -2,71%, Collezionismo -0,9%, Giochi -0,13%).

Solo il segmento Metaverse mostra un leggero aumento del suo Retention Rate con un incremento dello 0,2%.

Questo calo complessivo può essere spiegato dall’improvviso aumento dei prezzi e dall’incertezza globale legata al boom e alla volatilità dei mercati NFT negli ultimi mesi.

COME SONO DISTRIBUITI I SEGMENTI ALL’INTERNO DEL MERCATO NFT

Il mercato è più polarizzato che mai intorno al segmento Collectibles, che da solo rappresenta i 2/3 di tutto il volume scambiato in questo trimestre.

Questa esplosione nel segmento Collectibles può essere spiegata dal rinnovato entusiasmo per CryptoPunk e dal lancio di MeeBits da parte dello stesso studio (Larva Labs) in questo periodo.

L’arte si posiziona come segmento secondario con solo il 14% del volume in USD.

EVOLUZIONE DEL MERCATO NEL TEMPO (IN DOLLARI)

Il picco di inizio maggio evidenzia l’impatto che il lancio di Meebits ha avuto sulla morfologia del mercato NFT in questo trimestre.

L’arte mostra un rallentamento graduale da quasi $ 15 milioni a settimana a poco meno di $ 5 milioni a settimana.

(Si noti che le vendite di NBA Top Shot e dei Punks da Sotheby’s o Tim Berners-Lee non vengono prese in considerazione)

EVOLUZIONE DEL MERCATO NEL TEMPO (IN QUANTITA’)

È interessante osservare che allo stesso tempo il volume delle vendite settimanali è rimasto sostanzialmente stabile, con un calo relativo da 48.000 vendite settimanali a poco meno di 35.000.

Ancora una volta, il volume delle vendite è il riflesso di una tendenza sottostante, acquirenti che non sono necessariamente influenzati dagli effetti della pubblicità o delle tendenze dei media.

Sport e Collezionismo occupano ancora un posto importante nel mercato. Si vede che il segmento Utilities è l’unico ad aver progressivamente guadagnato terreno in questo periodo.

Questo segmento dei servizi di pubblica utilità è sicuramente uno da tenere d’occhio per i prossimi mesi e anni.

DISTRIBUZIONI DEI SEGMENTI ALL’INTERNO DELL’INTERO MERCATO

LIQUIDITY RATE

Il Liquidity Rate è un indicatore esclusivo calcolato e sviluppato dal team di NonFungible.com, il suo scopo è quello di offrire una panoramica della liquidità degli asset nel mercato.

Questo indicatore è calcolato dividendo il volume di asset unici che sono stati scambiati sul mercato secondario, con l’offerta totale disponibile per ogni tipo di asset.

Questo indicatore deve essere letto e analizzato solo rispetto alla performance di altri segmenti e / o progetti.

Il tasso di liquidità è leggermente diminuito per la maggior parte dei segmenti

-0.02 per Utility, -0.43 per Art, -0.19 per Sport, -0.01 per Collectibles & Gaming

L’unico segmento che ha visto un aumento del suo tasso di liquidità è il Metaverse, con un piccolo aumento di +0.07

I 10 PROGETTI PIU’ PROFITTEVOLI

DISTRIBUZIONE FRA MERCATO PRIMARIO E SECONDARIO

La distribuzione tra mercato primario e mercato secondario è un forte indicatore per aiutare a misurare le fasi di sviluppo nel mercato, o almeno, per questo particolare segmento.

Il mercato primario significa che le attività sono nella loro fase iniziale di emissione, in altre parole, gli wallet si stanno riempiendo di asset.

D’altra parte, un mercato secondario dominante sarebbe più un riflesso di un mercato che potrebbe essere più maturo, dove i progetti hanno iniziato a rallentare la propria produzione di asset e dove sta prendendo il sopravvento il Peer to Peer Market

Arte

Il mercato primario ha guadagnato il 10% sul mercato secondario in termini di volume scambiato in USD rispetto al primo trimestre. Allo stesso tempo, la distribuzione tra mercato secondario e primario è rimasta esattamente la stessa del primo trimestre dal punto di vista dei volumi di vendita.

Collectibles

Anche qui il mercato primario ha guadagnato importanza, in aumento del 15% rispetto al primo trimestre. In crescita anche il mercato primario (+9%) in termini di volumi di vendita.

Sport

Il mercato primario era già molto importante (62%) nel primo trimestre e ha raggiunto la soglia del 70%. È senza dubbio un segmento in crescita dove gli acquirenti sono ancora affamati di nuovi asset.

Sarà necessario essere vigili nel punto di svolta in cui il mercato secondario riprende il sopravvento sul mercato primario. Questo punto potrebbe segnalare che il mercato in questo segmento si sta saturando con troppi asset o che i progetti stanno lottando per offrire nuovi asset di valore.

Gaming

Il gaming segue un andamento in controtendenza rispetto alla maggior parte degli altri segmenti, con un mercato primario in forte contrazione (-21%) dal punto di vista degli scambi in USD ma in crescita in termini di numero di vendite (+ 14%). In breve: più asset venduti sul mercato primario a un prezzo molto più basso. Al contrario, solo i beni più preziosi vengono scambiati sul mercato secondario.

Metaverses

Il segmento dei metaversi ha visto il proprio mercato primario quasi raddoppiare (+77%) rispetto al primo trimestre, trainato in gran parte dalle prevendite di The Sandbox e conferma l’interesse dei buyer per questi universi virtuali.

Utility

Confermato il trend del segmento Utilities. Il mercato primario è passato dal 61% al 74%, con un incremento del 3% in termini di distribuzione delle vendite. L’andamento del mercato in questo segmento non è paragonabile ad altri segmenti per la natura stessa delle attività negoziate.

cmenzani.eth New #NFT in Collection

Date: 25/05/2021

Marketplace: https://opensea.io/collection/ens

Creator: https://ens.domains/

Description: Ethereum Name Service (ENS) domains are secure domain names for the decentralized world. ENS domains provide a way for users to map human readable names to blockchain and non-blockchain resources, like Ethereum addresses, IPFS hashes, or website URLs. ENS domains can be bought and sold on secondary markets

Mercato #NFT : confronto intero 2020 con Q1 2021

Come sempre il lavoro di NonFungibleToken.com è una risorsa preziosa per tutti coloro che sono interessati al mondo degli NFT.

Settore che grazie alla nascita di nuovi progetti ed al passaggio alla maturità di quelli già esistenti, conferma la sua dinamicità, tanto da ridisegnare, nell’arco di pochi mesi, i posizionamenti dei vari Segmenti di mercato (Collectibles, Utility, Metaversi, Sport, Gaming, Arte) ovviamente in funzione dell’andamento dei Progetti che compongono ogni singolo Segmento.

E’ stato di recente rilasciato il NON-FUNGIBLE TOKENS QUARTERLY REPORT Q1 2021 leggendo il quale e confrontando alcuni dati con l’intero anno 2020, saltano immediatamente all’occhio degli elementi che se confermati nel successivo trimestre andrebbero a definire una tendenza per il 2021.

La prima evidenza riguarda come sono distribuiti i vari Segmenti di Mercato sulla base delle vendite in USD.

Nel 2020 sostanzialmente Metaversi, Gaming e Arte, con una percentuale fra il 23% ed il 25%, erano i segmenti prevalenti.

Ma nel primo trimestre di quest’anno il mercato si è completamente trasformato facendo prevalere i Collezionabili con il 48% del totale, seguito a ruota dal segmento Arte con il 43%.

Tutti gli altri proporzionalmente riducono la loro fetta in modo considerevole.

Q1 – 2021

D’altronde va comunque considerato che il volume in termini assoluti scambiati in questo primo trimestre è stato impressionante rispetto a tutto il 2020.

Di seguito la distribuzione dei vari progetti all’interno del proprio segmento, confrontando i volumi in dollari espressi nell’intero anno 2020 con quelli del Q1 2021.

Il segmento Arte è esemplificativo.
SuperRare , che mantiene saldamente il primo posto, nell’intero 2020 ha movimentato circa USD 6ML , mentre nei primi tre mesi di quest’anno il transato è stato di quasi USD 128ML. Una bella differenza!!!
Anche gli altri progetti del segmento Arte hanno performato bene.


Arte – Intero 2020

Arte – Q1 2021

Diamo un occhio ai Collectibles.
Come si può vedere e come è d’altronde noto c’è stata una ultra performance, dovuta al fenomeno Cryptopunks, che passa da USD 2,8ML nel 2020 ed oltre USD 448ML nei primi tre mesi del 2021.

Anche i “vecchi” Cryptokitties hanno fatto la loro parte.

Collectibles – Intero 2020


Collectibles – Q1 2021

Per ultimo uno sguardo ai Metaversi che nel 2020 promettevano bene.

Hanno aumentato i loro volumi anche se non ai livelli dei segmenti precedenti.

Decentraland che conserva il primato, passa da USD 5,3ML a USD 9,7ML, mentre The Sandbox conquista il secondo posto scalzando Somnium Space (2020 – USD 3,1ML, Q1 2021 – USD 3,6ML) passando da USD 2,8ML nel 2020 ai USD 6,3ML nel primo trimestre 2021.

MetaversiIntero 2020
Metaversi – Q1 2021

Conclusioni

Secondo NonFungibleToken.com le cause che hanno determinato questo nuovo scenario, sono difficile da determinare, anche se siamo tutti a conoscenza di alcuni eventi che hanno portato agli onori della cronaca il mondo NFT, e come spesso accade ogni Hype questo provoca un’esplosione improvvisa di interesse verso un determinato argomento, che nel tempo dovrebbe andare ridimensionarsi.

Ci sono anche altri fattori che potrebbe essere concausa come la fase di crescita dell’intero settore delle criptovalute, che continua da mesi ed anche il fatto che la DeFi ha generato nuove importanti disponibilità nei portafogli di chi ha saputo giocarsi al meglio questa tendenza degli scorsi due anni.

Di nuovo, non resta che attendere l’analisi del trimestre in corso per capire se le tendenze in atto saranno confermate o meno.

Un piccolo annuncio, è probabile che per la prossima analisi di mercato utilizzeremo un nostro framework proprietario.

Stay Tuned.

Artvatars: il progetto e breve intervista al fondatore

Artvatars è un nuovo progetto artistico collaborativo su Polygon (Matic) un second-layer della blockchain Ethereum. 
Decine di artisti hanno lavorato insieme su personaggi diversi e un’intelligenza artificiale mescola le creazioni dopo che queste sono state acquistate dai collezionisti. 

Il lancio del progetto è stato il 14 aprile e ne sono venuto a conoscenza casualmente su Criptoarte Italia ,ho notato del movimento su questo argomento, sono andato un attimo sul sito dove ho solo dato uno sguardo alla lista degli artisti https://artvatars.com/artists e fra questi ho notato che c’erano anche gli Hackatao.

Come ho avuto modo di dire anche in chat, ho abbandonato ogni forma di comportamento professionale che almeno avrebbe dovuto portarmi a leggere i fondamentali di un progetto e sono passato all’acquisto.

Tralascio i dettagli diciamo “tecnici” relativi alle modalità di acquisto che obbligano a qualche passaggio in più rispetto alle piattaforme standard per il fatto che si deve “transitare” da Polygon (Matic). In fondo niente di trascentale, due click in più e il gioco è fatto.

Appena entrato in possesso dell’NFT sono rimasto interdetto perché l’immagine che visualizzavo era questa:

Il tempo di tornare a casa dall’ufficio e non era cambiato niente.

Ci ha pensato Nadia degli Hackatao, che in chat mi ha chiesto se mi piaceva il mio Artavastar e gli ho risposto che era un bel grigione 😀 , a svelarmi che avrebbe preso forma e colore con il tempo.

Infatti il giorno dopo è nata questa splendida immagine:

Il risultato di questo progetto è una collezione di 20.000 Artvatar unici, composta da diversi elementi progettati da famosi creatori di arte digitale.

Dal punto di vista del prezzo questa tabella spiega in modo chiaro la ratio che è stata utilizzata.
Ad esempio il mio avendo il numero 5024 l’ho pagato 0.30 Ether.

Ogni Artvatar è composto da 12 componenti. Quando i collezionisti acquistano un Artvatar, questi algoritmi assegnano in modo casuale i diversi componenti. Di conseguenza, l’acquirente non sa che tipo di design riceverà. Gli occhi potrebbero essere disegnati da Hackatao i capelli di Francesco Mai e lo sfondo da Mark Constantine Inducil. 
In totale sessanta artisti hanno lavorato al progetto.

Dopo aver venduto tutti i 20.000 Artvatar, le opere d’arte saranno disponibili solo sul mercato secondario su OpenSea.

Volevo togliermi ancora delle piccole curiosità così ho contattato MantaXR colui che ha avuto l’dea di questo progetto e gli ho fatto quattro semplici domande alle quali lui ha gentilmente e prontamente risposto.

Da quanto tempo sei interessato alla blockchain in generale e d agli NFT in particolare?
Alla blockchain dal 2013, NFT dal 2018/2019

Come è nata l’idea del progetto Artvastar?
Sono collezionista di Cryptoart da alcuni anni e ho ottimi rapporti con molti artisti, ho avuto questa idea e ho contattato gli artisti e gli è piaciuto, ed è così che è nato il progetto.

Come sono stati selezionati gli artisti?
Della maggior parte degli artisti possiedo opere d’arte io stesso, quindi li ho contattati prima e poi ho cercato di vedere quali altri artisti potevano abbinarli dal loro stile.

Una previsione: Artvastar sarà il Cryptopunk del 2022?
Al momento stiamo ancora volando sotto il radar perché stiamo effettuando il lancio sul livello 2 ed è un po ‘più difficile per gli utenti non esperti acquistare artvatars, presto il marketplace Opensea avrà il supporto completo del livello 2 e quindi otterremo una portata significativa. Sono sicuro che questo progetto porterà molta gioia a molte persone.

Continuiamo a seguire questo interessante progetto e seguiamo il consiglio che è presente nelle FAQ del sito dove alla domanda se posso vendere il mio Artvatars la risposta è affermativa, ma il consiglio è di HODLare.

Ed io lo seguirò senza indugio